Home » La Natura

Finalità

La gestione dell'Area Marina Protetta (AMP) Secche della Meloria è affidata all'Ente Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli (Parco MSRM). Esso, dopo un lungo processo politico, sociale e culturale (simile a quello di altre realtà nazionali) è stato istituito parco regionale con Legge Regionale Toscana n° 61 del 13 dicembre 1979. E' stato uno dei primi parchi regionali ed il secondo in Toscana dopo il Parco della Maremma (istituito nel 1975).

Il Parco MSRM si estende per circa 23.000 ettari lungo la costa tra Viareggio e Livorno. Anche se si trova nel cuore di una zona fortemente urbanizzata, questo territorio ha mantenuto notevoli caratteristiche naturali, e qui è possibile trovare uno dei rari esempi di zona costiera settentrionale mediterranea selvaggia. Il Parco al suo interno comprende la Tenuta di San Rossore, le Tenute di Tombolo e Fattorie di Coltano, la Tenuta di Migliarino e Fattoria di Vecchiano, la Tenuta di Borbone e Macchia Lucchese ed il lago e padule di Massaciuccoli.

Diverse sono le modalità di accesso e di visita ai territori del Parco. Vi sono infatti zone di libero accesso, altre alle quali è possibile accedere solo con appositi permessi e infine aree la cui proprietà è privata. Fanno parte dei territori senza limitazioni di accesso la Tenuta Borbone e Macchia Lucchese, il Lago e il padule di Massaciuccoli, la bonifica di Vecchiano, parte della Tenuta di Migliarino, la Tenuta di Tombolo e quella di Coltano. Gli altri territori sono o non fruibili (come la parte occidentale della Tenuta di San Rossore e le zone militari della Tenuta di Tombolo), fruibili solo in determinati giorni (come nel caso della Tenuta di San Rossore) o accessibili con accompagnamento di guide del Parco (la Tenuta di Migliarino).

Lo sviluppo degli itinerari prevalentemente su territori pianeggianti e con fondo sabbioso, fa si che essi siano facilmente percorribili a piedi senza eccessivo affaticamento: esiste inoltre la possibilità di visitare il Parco seguendo apposite ippovie e su carrozze tipiche trainate da cavalli. Ulteriori possibilità di scoprire il parco vengono offerte dall'attività di didattica ambientale svolta da più di un decennio con la collaborazione di coperative di servizi, attualmente rappresentate dalla Petra e dall'Ardea.

Il modo migliore e più sicuro per conoscere il Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli è usufruire del servizio di visite guidate messo a disposizione dall'Ente Parco Regionale, peraltro obbligatorio per conoscere i luoghi della Tenuta Presidenziale di San Rossore e della Tenuta Salviati a Migliarino. L'Ente Parco ha predisposto un calendario delle visite guidate su diversi itinerari nelle differenti aree del Parco. Le visite sono guidate ed illustrate da personale esperto appartenente a cooperative qualificate nel settore e convenzionate con l'Ente Parco.

Per maggiori informazioni si rimanda al sito Internet dell'Ente Parco.
 

Finalità dell'Ente Parco

Le Finalità dell'Ente Parco sono chiaramente espresse dall'art. 2 dello statuto: "L'Ente Parco persegue la realizzazione delle finalità indicate dalle leggi istitutive, e la tutela delle caratteristiche ambientali e storiche del litorale Pisano e Lucchese, in funzione dell'uso sociale di tali valori. Esso promuove la ricerca scientifica e la didattica naturalistica, nonché l'educazione e la formazione ambientale, e la valorizzazione delle attività economiche territoriali, con particolare riferimento all'esercizio delle funzioni delegate all'Ente Parco dalla Regione Toscana".