Si sono stabilizzati a San Rossore prediligendo le aree con minor presenza umana, dove trovano anche la selvaggina di cui cibarsi: sono i lupi, un branco di sette individui attivi soprattutto nelle ore notturne. Sono monitorati quotidianamente dal responsabile delle attività di gestione e ricerca Marco Del Frate insieme a Paolo Bongi, sotto la responsabilità scientifica del professor Marco Apollonio nell’ambito della collaborazione tra Ente Parco e Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Sassari. Oltre ai lupi di San Rossore, che non escono dalla Tenuta, ci sono altri lupi che vivono i territori dalla montagna alla pianura. È importante avere le giuste informazioni e adottare corretti comportamenti per la convivenza, a partire dalla gestione degli animali domestici e dei rifiuti.

Se ne parlerà sabato 24 febbraio alle 17 presso la sala soci della Coop.fi di Marina di Pisa, in Largo Betti 2, un’iniziativa organizzata da WWF Alta Toscana con il patrocinio dell’Ente Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli. Interventi – Genesi di un branco nella Tenuta di San Rossore, a cura del dottor Marco del Frate, biologo naturalista dell’Università di Sassari. A seguire la dottoressa Samantha Benucci, referente del ‘Progetto Lupo’ del WWF Alta Toscana, e Letizia Andreini, presidente del WWF Alta Toscana, parleranno di ‘Buone pratiche per favorire la coesistenza fra uomo e lupo‘. Incontro gratuito aperto a tutti fino ad esaurimento posti, per informazioni 3471467501