Vie d’acqua

Navigare il parco è un’esperienza unica. Puoi visitare l’intero territorio a bordo di una canoa o di un barchino lungo un percorso suggestivo che regala un punto di vista inedito.

Si salpa dal quartiere Apuania di Viareggio e si risale la Burlamacca fino alle Quindici. Si capisce allora cosa voleva dire Mario Tobino con l’espressione “Viareggio più bella dell’oriente”: sembra di essere nel Vietnam.
Si risale così fino al lago, lungo i vari canali, le bilance e il falasco fino a scorgere le sponde pucciniane, Torre del Lago e Massaciuccoli, le dimore che vi si affacciano.
Da qui si entra nella Barra-Barretta e si scende verso il Serchio, nel territorio di Vecchiano, con sosta da Menotti per rifocillarsi.
Il Serchio è un fiume bellissimo che si fa navigare fino alla Bocca. Così si può vedere San Rossore dal mare e si può entrare in Arno, per raggiungere Pisa. Oppure si sceglie il Canale dei Navicelli che ci porta fino a Calambrone.

Gli itinerari consigliati

Scegli tra gli itinerari 

Notizie

Tutti a vela

Attenzione: regata annullata per il maltempo

I Prodotti del Parco

La Tenuta di San Rossore: origini di un nome