Prima dell’invenzione del telefono e dello sviluppo del GPS, non era raro orientarsi con l’ausilio di bussola e cartina geografica. L’avvento della tecnologia ha portato a perdere qualsiasi tipologia di dimestichezza con questi due preziosi strumenti, per questo lo sport dei boschi tende a ristabilire una connessione tra passato e presente.

Lo scorso settembre, giornata di Orienteering a San Rossore con i volontari del servizio civile: l’articolo di Giulia Borghi. Grafica di Giulia Borghi e Daniele Bianchi. Foto di Giulia Borghi, Daniele Bianchi e Lorenzo Longobardi

Foto di Daniele Bianchi

Foto di Lorenzo Longobardi